prova;
puippo;
sdfsdf;
dfdsfs;
sdfdsf;
  • Sperimentazione su provini immersi

    Dopo la messa a punto dei prodotti innovativi, sarà sviluppata una intensa attività sperimentale costituita dalla realizzazione di due serie di provini composti con differenti litotipi (rocce, malte, laterizi)

  • Sviluppo di strumenti meccanici innovativi per ambienti marini

    Per l’applicazione dei nuovi materiali e per lo sviluppo delle nuove metodiche di protezione sarà implementata una serie di apparecchiature (ROV) idonee per operare in situazioni non gestibili direttamente da personale specializzato.

  • Nuovi prodotti per manufatti subacquei

    L’attività di ricerca sarà rivolta alla messa a punto di nuovi formulati, basati sull’utilizzo di nano- materiali, per la conservazione di materiali lapidei naturali ed artificiali situati in ambiente marino.

Il progetto CoMAS è rivolto all’individuazione di nuovi materiali, tecniche e metodologie finalizzate alla conservazione e al restauro dei siti marini nel loro ambiente naturale, secondo criteri normalmente applicati al Patrimonio monumentale esistente sulla terra ferma. L’obiettivo finale è quello di confermare, anche nella conservazione in mare, la posizione di preminenza mondiale che attualmente è riconosciuta all’Italia nel settore della conservazione e restauro dei Beni Culturali.

In particolare si intende porre l’attenzione sui processi di degrado e sui metodi di pulitura, di conservazione e di restauro di manufatti archeologici lapidei naturali ed artificiali degradati o a rischio a causa di immersione prolungata in ambiente marino.

News ed eventi

  • Prodotti consolidanti e antifouling per la conservazione dei siti archeologici sommersi
    Leggi tutto...
  • Sperimentazione nel sito archeologico di Baia(NA): Rilievo 3D di un'aula della "Villa a Protiro"
    Leggi tutto...
  • Sperimentazione nel sito archeologico di Baia(NA): test delle tecniche di pulitura
    Leggi tutto...